Confusione sui divanetti

Pubblicato il 29 settembre 2014

Pensavamo di aver capito qualcosa sulla logica scellerata che aveva guidato la scelta dei divanetti di Piazza Libertà, ma un intervento del Sindaco sul Cittadino di sabato scorso ci fa pensare che c’è qualcosa che non quadra. Ci pareva di aver capito che i divani erano stati ideati da uno studio di architettura lissonese e realizzati da un’azienda torinese. Ma il Sindaco sul Cittadino dichiara: “Non potevamo farle realizzare in città perchè il brevetto è di una ditta torinese

Brevetto? Ma non era un prodotto “unico” disegnato per Lissone?

Se c’era il brevetto vuol dire che il prodotto esisteva già e che potrà essere comprato da chiunque (a cui non dispiaccia di spendere è più di 1000€ l’uno), oppure il brevetto è solo sui materiali? Perchè se è così potevano essere realizzate da chiunque comprando il materiale dalla ditta di Torino.

E poi perchè il bando su Sintel?

Domande che sicuramente non avranno risposta.


Nessun commento »

Sempre in merito alla nomina di Presidente di Farmacie Spa

Pubblicato il 26 settembre 2014

Avevamo fatto due richiesta all’URP e poi via posta certificata al Sindaco riguardo la nomina a Presidente di Farmacie Spa. (Vedi post http://www.lissoneinmovimento.it/2014/09/08/una-richiesta-allurp-su-farmacie-spa/)

La prima richiesta: i CV arrivati.

Il Sindaco ci risponde che ne sono arrivati 2 (uno che ci ha allegato alla risposta e l’altro presente sul sito del Comune).

CV 1: brillante laureata in matematica con 110 e lode, che attualmente lavora in una società di assicurazione con l’incarico per la “determinazione dei premi delle polizze assicurative per singola garanzia” ; nel passato aveva lavorato in un’azienda famigliare di trasporti (gestione contabilità) e prima ancora in un’azienda informatica come Consulente.

CV 2: medico in pensione, anche lui laureato con 110 e lode e una carriera medica di 31 anni in diverse strutture ospedaliere, con un Master ed esperienze di insegnamento.

Seconda richiesta: visto che lo statuto con gli INDIRIZZI PER LA NOMINA E LA DESIGNAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE E PER LA NOMINA DEI RAPPRESENTANTI DEL CONSIGLIO COMUNALE PRESSO ENTI, AZIENDE ED ISTITUZIONI prevede all’art. 3, comma 1 che “I rappresentanti del Comune o del Consiglio Comunale presso Enti, Aziende ed Istituzioni debbono possedere una comprovata competenza derivante da attività di studio e/o professionali compiute e/o da specifiche esperienze maturate per funzioni svolte presso Enti o Aziende pubbliche o private in relazione all’incarico da ricoprire” avevamo chiesto al Sindaco di dare delle delucidazioni in merito alla scelta fatta.

Risposta testuale: “Si precisa che dal CV della persona (incaricata) sono desumibili le specifiche esperienze e competenze maturate relative alla copertura dell’incarico”.

In conclusione: secondo voi il Presidente di Farmacie Spa è la persona con CV1 o CV2?


Nessun commento »

Si parla di Diritto allo Studio con annessi e connessi

Pubblicato il 25 settembre 2014

Stasera in Consiglio Comunale si parlerà di Diritto allo Studio. A proposito, ci è stato segnalato che alle scuole Aldo Moro una classe non ha posto in mensa e deve adattarsi a mangiare nell’ex biblioteca della Scuola, che non è certo un luogo che stimola l’appetito.

La classe (una terza) è sempre la stessa e la lamentela è proprio questa: se non c’è posto per tutti in mensa che almeno questa soluzione di ripiego sia fatta a rotazione fra tutte le classi.

PS ricordiamoci che questa Amministrazione ha speso 570.000€ per il rifacimento del refettorio della Aldo Moro – riferimento Il Listone “Cosa abbiamo fatto”)


Nessun commento »

I divanetti di Piazza Libertà

Pubblicato il 24 settembre 2014

Qualcuno ha scritto un post dicendo che “i divanetti spaccano” intendendo che come per tutte le opere innovative viene stimolata la discussione pro e contro.

Riassumiamo un po la discussione.

Perchè sono stati fatti: fanno parte di un progetto che dalla delibera di Giunta dice “… progetto “Itinerari dell’attrattività del Distretto” che muovono dalla necessità di valorizzare il  sistema legno-arredo-design quale elemento di riconoscibilità e identità locale; …. promuovere, contestualmente all’esposizione internazionale, Expo 2015, il sistema produttivo-commerciale locale”

Come sono stati fatti:

a) il design: secondo le opinioni espresse su FB sembra che sia stata progettata dallo studio Ghigos (che ha progettato anche altre cose in questo ambito) ma che ha scelto una linea di prodotti chiamata S1 che risulta essere disegnata dall’architetto belga Pieter Jamart. Quindi diamo per buona una collaborazione Italo-Belga.

b) la produzione: non ci sono dubbi, la produzione è stata fatta da una società torinese.

Come è avvenuta la selezione:

La nostra amministrazione ha proceduto ad un’assegnazione mediante “bando” fatto su piattaforma SINTEL (quella dove vanno i fornitori della PA) con inserimento il 2 Luglio 2014 e fine delle offerte ore 10.00 del 4 Luglio 2014. Insomma una gara Speedy Gonzales. Oltretutto non siamo riusciti a trovare il capitolato di gara che per fare un’offerta di questo genere (progettazione, stima dei costi dei materiali, eventuale prototipazione, stima dei costi di produzione) in tempi cosi brevi deve essere per forza di cose molto ben articolato. Ma il capitolato, noi umani, non riusciamo a sapere dove sia.

In conclusione: senza entrare nel merito dei costi e dell’utilità di questi divanetti per rispondere all’obiettivo di progetto, che deve valorizzare il sistema produttivo-commerciale locale è stato fatto da un’azienda torinese e da una collaborazione (mettiamola cosi) tra un designer locale e forse uno belga.

Guardatevi intorno: siamo su Scherzi a Parte


Nessun commento »

IMPRESA LOMBARDIA: ULTIMA TAPPA A MILANO

Pubblicato il 19 settembre 2014

Regione Lombardia, in collaborazione con Finlombarda SpA e Federfidi, conclude  il road show di 12 tappe sul territorio per confrontarsi direttamente con le imprese e far conoscere le iniziative e le opportunità che ha attivato.

Il prossimo appuntamento è a Milano il 24 settembre alle ore 14.30, Sala Biagi presso Palazzo Lombardia – Piazza Città di Lombardia, 1 – Milano- Nucleo 4

Per il programma, programma MILANOx

Per la scheda di adesione,  Scheda adesione_milano


Nessun commento »

Anniversario: 60 anni di matrimonio

Pubblicato il 18 settembre 2014

Oggi, Citterio Gino e Brambilla Anna festeggiano i 60 anni di matrimonio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A loro gli auguri sinceri di Lissone in Movimento


Nessun commento »

Date a Cesare quello che è di Cesare

Pubblicato il 17 settembre 2014

In un articolo di Nuova Brianza (http://nuovabrianza.it/wi-fi-lissone-bando/) dove si parla del Bando per le nuove Aree WIFI a Lissone si fa una piccola ma doverosa precisazione casualmente (speriamo in buona fede) dimenticata dal Listone: la proposta è stata presentata più di un anno fà da Stefano Battocchio, consigliere di Lissone Civica.


Nessun commento »

Progetto banner

Pubblicato il 16 settembre 2014

Vi ricordate il progetto “banner” di cui avevamo parlato qualche tempo fa?

Cosa si diceva nella delibera (nr 625 del 9/7/2014):

“Rilevato che, tra le iniziative approvate da Regione Lombardia, è prevista la realizzazione del progetto “Itinerari dell’attrattività del Distretto” che muovono dalla necessità di valorizzare il sistema legno-arredo-design quale elemento di riconoscibilità e identità locale;”

“Considerato che tali itinerari offrono la possibilità di promuovere, contestualmente all’esposizione internazionale Expo 2015, il sistema produttivo-commerciale locale e il patrimonio storico-culturale del Distretto Urbano del Commercio, che pertanto si qualifica come strumento di valorizzazione della qualità delle produzioni locali, accompagnando il visitatore nel suo percorso di conoscenza e di esplorazione delle peculiarità del territorio;”

Questo è quanto è stato fatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascio a voi decidere se questi, quasi invisibili banner, (ce ne sono 60 installati a Lissone e pochi se ne sono accorti) rispecchiano gli obiettivi per cui si sono spesi più di 10.000€ di soldi pubblici.


Commenti disabilitati

Richiesta di informazioni sull’accordo con l’Agenzia delle Entrate

Pubblicato il 15 settembre 2014

Ieri abbiamo mandato all’URP, copia all’Assessore alla Trasparenza, la seguente richiesta:

Uno dei primi provvedimenti presi dall’Amministrazione è stato quello di fare un accordo con l’Agenzia delle Entrate in cui il Comune avrebbe condiviso le informazioni sui contribuenti lissonesi e in caso di accertamento con sanzione una consistente parte di questa sarebbe andata nelle casse comunali.

Dopo 2 anni ci piacerebbe sapere:

a) quante sono state le segnalazioni da parte del Comune all’Agenzia delle Entrate

b) a quanto ammontano gli introiti derivanti dalle eventuali sanzioni

PS dopo aver spedito la richiesta all’URP, l’Assessore alla trasparenza ci ha prontamente fatto notare che non si possono rivolgere queste domande “politiche” all’URP (neanche quella sulla nomina del presidente delle Farmacia Spa), e se volesso queste informazioni dovevo fare un’interrogazione formale (che è già stata fatta per la nomina del Presidente di Farmacie Spa) e che avrei invece potuto protocollare (anche via PEC) quest’ultima richiesta. Quindi ho sottoposto all’Assessore al Bilancio e all’Assessore alla Trasparenza la richiesta via PEC.


Commenti disabilitati

Il Sindaco cede la delega alle Attività Produttive e Commercio

Pubblicato il 13 settembre 2014

Ieri sera in Consiglio Comunale il Sindaco ha informato che la delega al Commercio, Marketing Territoriale, Eventi, Distretto Urbano del Commercio e Expo passa al Vice Sindaco Talarico e la delega “Commercio Sportello Unico Imprese” ad Angioletti.

Beh, decisione saggia. Il Sindaco non aveva tra i suoi punti di forza le capacità e competenze per gestire un settore così importante per Lissone.

Staremo a vedere cosa sapranno fare i nuovi incaricati.

Politicamente è evidente, nonostante le spiegazioni del Sindaco per giustificare tale passaggio, che anche la maggioranza si è accorta di questo punto debole che si era evidenziato chiaramente dopo il “dimissionariamento” di Galbiati, e ha agito di conseguenza.

I lettori del nostro blog se ne erano accordi da tempo ma per il Listone quel sondaggio era “farlocco”, forse perchè aveva messo in evidenza ciò che tutti (anche loro) sapevano.

Siamo invece contenti che il Sindaco si sia ripreso la delega all’Istruzione: questo sicuramente è un settore in cui le riconosciamo capacità e competenze.


Commenti disabilitati



Articoli Recenti