Piano Triennale delle Opere pubbliche: la Piazza

Lissone in Movimento | Senza categoria | Mar 13, 2019| No Comments »

Una importante voce di spesa è la riqualificazione della piazza a cui è assegnato un budget di 1.108.000€.

Non possiamo che essere d’accordo per un progetto di riqualificazione così proposto anche perché “La Piazza” era uno dei nostri obiettivi primari “deve rappresentare il centro di un processo di miglioramento urbano. Un luogo caldo, luminoso, accogliente, un vero e proprio “salotto” della città che invogli i lissonesi a vivere la Piazza e conseguentemente anche la ZTL potrà essere vissuta come un’opportunità e non, come ora, un’imposizione”.

L’obiettivo che la Giunta Monguzzi si propone è di riqualificare la piazza Libertà, incluso il centro storico per il miglioramento della qualità urbana e della socializzazione, attraverso azioni sugli spazi urbani, il commercio, l’arredo urbano e il design, la mobilità e i sistemi dei percorsi d’acqua e  illuminazione.

Il progetto verrà realizzato attraverso un concorso di idee (che dovrebbe chiudersi entro questo mese) che consentirà “l’acquisizione di proposte ideative alla realizzazione dei lavori in oggetto con l’individuazione di un soggetto vincitore, a cui affidare successivamente, previo reperimento delle risorse economiche necessarie, le fasi successive della progettazione e eventualmente della direzione dei lavori”

Che dire?

Una volta ogni tanto siamo in accordo con questa Giunta, ma ci preme evidenziare 2 punti di attenzione:

  1. La scelta del progetto vincente deve per forza essere una scelta condivisa che coinvolga i cittadini ad esprimere una preferenza. Quindi a valle di una prima selezione la parola finale deve essere data ai Lissonesi con una o più forme di espressione: referendum, voto online, etc. Se la decisione della scelta fosse lasciata alla Giunta sarebbe un gravissimo torto per la cittadinanza.
  2. La ZTL: in questo progetto di riqualificazione si deve ripensare alla ZTL con una mente un po’ più aperta e con il consenso dei commercianti e residenti. ZTL, Isola Pedonale, piano della mobilità intorno al centro storico non possono essere esclusi dal progetto. D’altra parte una “salotto” senza la gente sarebbe un deserto.

Leave a Reply